come costruire una gabbia esterna

Questa NON è una mia realizzazione,ma è un recinto esterno realizzato dall'amica Valeria,ho voluto inserire la spiegazione di come è stato costruito perchè il lavoro mi sembra veramente ben fatto,sia come costruzione vera e propria,e sia la spiegazione passo passo di tutto il lavoro svolto.

Sono convintissimo che potrebbe tornare molto utile a chiunque volesse preparare una dimora del genere ai pelosotti.



Materiale per la costruzione di una gabbia esterna 3x3 metri alta 2 metri.

Importante è capire dove posizionare la gabbia; deve essere in un punto dove non ci sia tanta corrente, nè troppo sole ma neppure solo ombra. L'ideale sarebbe il posizionamento della gabbia in una parte al sole e successivamente, per l'estate, far crescere qualche albero intorno.


MATERIALE:

16 Paletti :altezza 2,50 cm; costo 48 euro

Rete maglia 1x1cm metri 45 ; costo 160 euro

Rete fittissima ; metri 15; costo 5 euro a kg (circa 80 euro)

Tubi PVC diametro 10;per un totale di 12 metri; costo 12 euro

4 sacchi di Cemento da 32kg ; costo 12 euro

6 fusti di Sabbia/rena ; costo 20 euro

50 Mattoni tufo ; costo 30 euro

Tubolari in ferro q.b. per riempire il fosso

PROCEDIMENTO:

Con dei paletti in ferro si segnano gli angoli a 3 metri. Si stende un filo lungo il quale si inizierà a scavare. Se il terreno è troppo duro si consiglia di bagnarlo e dopo avere atteso circa 20 minuti iniziare a scavare.

Basterà  uno scavo profondo 20-25 cm.

Dopo aver fatto lo scavo lungo tutto il perimetro si procederà  alla "rastrellata" per la pulizia e per livellare il terreno. NB. se trovate qualche grossa pietra mettela da parte per fortificare la colata di cemento che andrete a versare nello scavo.

Dopo di ciò all'interno dello scavo inizieremo a inserire i tubolari in ferro così da rendere, successivamente, il cemento ancora più forte (cemento armato!!) .

I 16 paletti verranno piantati all'interno dello scavo per circa 50 cm, cercando di fissarli bene, in modo tale da non farli muovere.

Calcolatevi, inoltre, lo spazio per la porta!

 

Tagliate la rete a maglia larga; 3 strisce da 3,30 cm e stendetela lungo la base della gabbia.

L'impasto per il calcestruzzo è composto da : 3 di sabbia e 1 di cemento con aggiunta di acqua, quando l'impasto è omogeneo il calcestruzzo è pronta o! ( l'ho fatto io potete farlo anche voi!!!!)

Fate l'impasto poco per volta e buttatelo nello scavo, ma solo dopo avere steso la rete maglia larga attorno ai paletti, di modo che cementificherete lo scavo, la rete posta alla base e la rete posta attorno ai paletti.

 

Quando siete in possimità  di un paletto aiutatevi con una livella per capire se il paletto è più o meno diritto. Dopo avere coperto tutto il fosso iniziate a stendere la rete a maglia fittissima sopra la rete a maglia 1x1cm precedentemente stesa.

Inizierete a tagliare la rete maglia 1x1 cm ad una lunghezza 3metri: totale 4 strisce da 3 metri che stenderete attorno ai paletti sopra la rete precedentemente fissata.

A questo punto non vi resta che tagliare altre 3 strisce da 3 metri da stendere sopra il tetto.

NB.Sopra questa rete io ho messo 1 ultreriore rete in plastica quella che si usa per coltivare le fragole o uva, in modo tale che se vosse provare qualche biscia ad entrare rimarrebbe incastrata soffocando!!!

Attorno alla gabbia per 3 metri e 1 metro da 1 lato e 1metro dall'altro si fisserà  una lamiera e all' interno della gabbia per la lunghezza della lamiera si stenderà un' altra lamiera, o del plexiglass o una rete ricoperta di foglie ( quello che ho fatto io) cosichè vi sia all' interno della gabbia tutta una parte chiusa per la pioggia.

La gabbia è finita basta semplicemente inserire all'interno tutto ciò che serve ai cdp.

I mattoni in tufo serviranno per fare una grande vasca per la terra, come tetto potete usare del plexiglas, come entrata basterà spostare 2 mattoni.

I tubi in pvc oltre che posizionarli all'interno della gabbia creadogli un percorso, serviranno da posizionare sopra la rete a maglia fittissima cosicchè se dovessero arrampicarsi troverebbero i tubi.

In estate, se le temperature superano i 35 gradi, si può bagnare il terreno, i tubi in pvc, la casetta, il tronco, usando il tubo in modalità  "pioggia". Anche se loro dovessero bagnarsi non fa nulla. Se poi il caldo diventa afoso ( come accade da me in Sicilia) e le temperature superano i 40 gradi allora è bene bagnare anche la terra del terrapieno, cambiare l'acqua del beverino ogni 2 ore perchè potrebbe diventare davvero bollente, e mettere a loro disposizione una ciotola con 3 dita di acqua all' ombra ( per l'eccessivo caldo, come capita ai miei cdp, andranno a bagnarsi le zampe).

In inverno, se l'umidità è eccessiva o le temperature scendono sotto lo zero è consigliabile fornire loro delle striscette in pile, foderare la tana con del materiale isolante, ideale sarebbe quello delle case prefabbricate. Ma se il freddo arriva ad essere eccessivo, si consiglia di utilizzare una lampada UVB quelle per l'allevamento dei maiali e porla sopra la loro tana; attenzione che il filo non arrivi ad entrare nella gabbia, potrebbero morire con un solo morso.

 

ECCO FATTO...... NON E' STATO FACILE FARLA TOTALMENTE DA SOLA , IO DONNA DI 50KG, IN AGOSTO CON 35 GRADI..... MA L'AMORE CHE HO PER I TOPINI NON MI HA FATTO STANCARE.